Eppur si move…

No, non sto parlando della celebre fra attribuita a Galileo (pare non l’abbia mai pronunciata, ma sia stato uno dei primi esempi di fake news), anche se questo è un sito nato fantasy e come tale c’è un mondo sferico, Sphaera, che ruota attorno alla sua stella, Diesef… e come tutti sanno, la terra è piatta e il Sole pure, mi pare evidente!
No, scherzo, non sono un terrapiattista, ma è solo la battuta con cui introduco Sphaera, che essendo un mondo fantasy, non deve per forza ricalcare canoni e leggi scientifiche della realtà… e quindi il mondo può essere a forma di sfera.

Ma torniamo off topic, che poi è in topic con l’articolo (beh, se non avete capito, c’è sempre il Question Time per approfondimenti): cos’è che si muove? E perché? Ma soprattutto: dove se ne va in giro quando in questi momenti quando vige il #IoStoACasa come imperativo?
Andiamo per ordine.
Ce ne sono di cose che si muovono, soprattutto per la situazione (devo specificare cosa?), ma non è a quelle che mi riferisco: si muove il sito e, se avete dato un’occhiata, ha cambiato tema e mi sembra un po’ più bellino, ma non è ancora la soluzione finale (sempre che ne esista una); ritengo che sia più pratico e consultabile di prima e forse anche un più bellino.
Si muove perché chi si ferma è perduto, come diceva un vecchio adagio, ma soprattutto perché se sta fermo diventa anche noioso e piatto (torna il tema della sfericità si Sphaera: coincidenze? Io non credo… – questa è per la question-friend Paola, di https://misteryously.wordpress.com/ – andate a trovarla) e comunque volevo un po’ di colore per questa pergamena!
Sull’ultimo quesito, invece, (dove se ne va in giro quando in questi momenti quando vige il #IoStoACasa come imperativo? ndr) ci si può muovere anche stando fermi e io, che ho sempre viaggiato più con la mente che con il corpo, ve lo assicuro.

Quindi alla fin fine, in tempi di staticità fisica, la mobilità mentale deve prendere il sopravvento (non per tutti è facile, per alcuni è quasi impossibile, mi pare di aver capito), ma io, che pur definendomi strano non sono né migliore, né peggiore di altri, e faccio quel che posso per me e per il dopo e approfitto di queste giornate e di questi weekend da segregato per continuare a scrivere. Inoltre, qualche settimana fa ho sentito anche il disegnatore della mia prima copertina Stefano D’Auria (fateci un salto per vedere alcuni suoi lavori) e si sta attivando per quella del secondo libro e avendo molto tempo, sarà di certo un qualcosa di molto significativo. Se poi fate i bravi, appena mi fa avaere una bozza, ve la mostro…

Questo articolo è stato un po’ trash e difforme dagli altri: una specie di stream of consciousness (un malstorm – vero Claudio), ma a volte le associazioni di idee portano da qualche parte (mobilità mentale) e io cerco di assecondarle, perché, collegandomi agli articoli sull’ispirazione, le idee sono già tutte nella mente, ma a volte bisogna scovarle e farle uscire, perché da sole sono timide e sfuggenti.

Si capisce che ho uno sguardo profondamente perso nei miei pensieri? Forse no…

Se vi ho strappato un sorriso (che forma crudele per dire una cosa tanto bella) con le mie parole vaneggianti, allora non ho sprecato la giornata!
Avrei voluto citare anche tutti gli altri amici che seguo e che seguono queste mie farneticazioni, ma ci sarà tempo e modo per farlo con altri riferimenti futuri. Intanto un silenzioso grazie!

18 pensieri su “Eppur si move…

  1. Per la verità, il malstrom o maelstrom è una cosa diversa. Non hai letto Poe?
    Le associazioni di idee sono fondamentali. Penso che il vero genio stia nella capacità di portare alla luce collegamenti fra cose diverse, più spesso che nel saper creare cose nuove.

    Piace a 1 persona

      1. Tranquillo. Era conceTTi, ma anche concerti suona bene (e io idem ho problemi con il completamento automatico delle parole da smartphone). Comunque, dopo la tua spiegazione, credo che no confonderò più maelstrom e stream of consciousness, anche se dal secondo si può finire nel primo, se ci si lascia trasportare troppo dalla corrente… 😉

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.