La fenice

Voglio essere fragile,
per andar in frantumi
e perdere i pezzi
della scorza colpita.

Voglio esser strappato,
per veder se all’interno,
lacerata la pelle,
c’è qualcosa di bello.

Voglio essere debole,
per poter affermare
che se ora non vinco,
non vuol dir che non valgo.

Voglio esser distrutto,
per poter riplasmare,
la materia mia informe
in qualcosa di meglio.

Alessandro Gianesini

Francesco De Gregori – La donna cannone

Poesia di pochi giorni fa e che sono riuscito a contestualizzare nei miei pensieri.

In copertina: il mio polpaccio destro col tattoo (l’unico) della fenice, 2013.

99 pensieri su “La fenice

    1. Ho deciso stamattina di pubblicarla, ho dovuto anche un po’ improvvisare, ma alla fin fine i pezzi si sono incastrati e il De Gregori ha sempre un suo perché 🙂

      Grazie Q: sempre molto gentile. 😘
      E se trovi qualche mio pezzo in giro per casa, non buttarlo, mi raccomando! 🤣

      "Mi piace"

      1. Mi ha ricordato tantissimo la svolta che ho dato alla mia vita quando ho deciso di aprire il mio blog per vincere la timidezza nata dagli episodi di bullismo e rinascere come persona nuova 🥰 Mi sono commossa! ♥️

        Piace a 1 persona

      1. Comunque, tornando alla domanda che mi hai fatto, bisognerebbe essere molto più arroganti per dire che non si è pienamente consapevoli che sarà stato ben utilizzato (l’inchiostro). La fenice è del 2013, ma per qualche tempo è stata davvero sprecata. A forza di bruciarla, ora, sembra tranquilla nel suo nido! 😉

        Piace a 1 persona

      2. Stavo esplicitando il “No, ovvio!” di cui sopra.
        E’ servito un po’, poi è scemato l’effetto. Ora però funge. Per quanto non si sa, ma funge.
        Chi dice di aver compreso sempre dai propri errori, secondo me, sfocia nell’arroganza, perché quelli capita spesso di ricommetterli, anche con le migliori intenzioni di non farlo. 🙂

        E’ più chiaro?

        Piace a 1 persona

  1. mi piace molto l’incipit, quella voglia di essere fragile e di “rompersi” per guardarsi dentro e ricostruirsi da capo , è carica di pathos e di sensazioni forti come i sentimenti che esprimi! la Fenice è una figura mitologica che affascina sempre e mi piace pensarla proprio come un uccello di fuoco che rinasce anche per forza della sua passione , bravo davvero

    Piace a 1 persona

      1. Non è mica detto che ci si sfracelli, coniscendo le correnti si vola in alto 😉

        non è facile mettersi a nudo.

        il tatuaggio… posso chiederti una cosa? ti ha aiutato in qualche modo l’averlo fatto?
        Naturalmente non mi devi rispondere per forza 😊

        Piace a 1 persona

      2. Inizialmente, poi subentra l’assuefazione, poi però torni a capire il motivo per cui l’hai fatto e sì: ora funziona.
        Bisogna leggere le istruzioni, però, perché da soli non è detto che si faccia nella maniera corretta! 🙂

        "Mi piace"

    1. Complicato è qualcosa che, conoscendo la formula/procedura, si può risolvere abbastanza facilmente.

      Complesso è invece ricco di incognite di cui non sempre si riesce a tener conto o che dipendono da altre.

      Io sono complesso. E credo che tutti lo siano, anche se fingono di non essere tali! 😉

      "Mi piace"

      1. Solo noi stessi è un concetto inflazionato: il tronco sarà uno solo, ma le radici e i rami suoi sparpagliano tutt’intorno. Certo devono essere riflesso del tronco, ma l’albero è diverso in base al punto in cui lo osservi e si muove in maniera differente in base alla direzione in cui soffia il vento.

        "Mi piace"

    1. Pensavo di aveti risposto, ma a quanto pare no… 😦

      Grazie Free-da! Come dicevo da qualche parte, per potersi aggiustare, è necessario prima rompersi e le modifiche più profonde richiedono rotture più ingenti. Un rischio, ma anche un’opportunità! 🙂

      (scusa per il ritardo: non so perché non si è partita…)

      "Mi piace"

  2. Eh vabè ma se pure te metti la donna cannone… poi mi metto a cantare a squarciagola! XD bella poesia comunque, in un certo senso lancia un bel messaggio di “rinascita”, riscoprendo una parte di noi che spesso celiamo anche a noi stessi

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.