Nuova era

Antiche mura,
dal tempo consunte,
giacciono ai bordi
d’un cuore pulsante,
che macina vita,
urlando incessante
a orecchi sordi
di voci qui giunte
in cerca di cura.

Pergamena voltata,
l’inchiostro s’intinge
seguendo pensieri
che corron veloci
a giorni venturi
di destini feroci,
gloriosi e forieri
d’enigmatica sfinge
che attende adombrata.

Colori lucenti,
di seta smagliante:
il velo è divelto
e l’ombra svanita
tra raggi di luce
che lascia stranita.
Non nasco prescelto,
ma tenero amante
di strade suadenti.

Alessandro Gianesini

The Cure – Friday I’m In Love

In copertina: immagine pexels

70 pensieri su “Nuova era

      1. No no: sia chiaro che il termine “barbaro” non va inteso nell’accezione di “vandalico”, ma ha la stessa valenza che gli attribuisce Carducci quando intitola Odi barbare i versi in cui prova a sostituire la metrica accentuativa con quella quantitativa per trattare temi storici, naturalistici eccetera 🙂

        Piace a 2 people

      2. Interrogazione a scuola. Insegnante: Parlami di Pianto antico
        Studente: Carducci la scrisse quando morirono i suoi dodici figli, una vera tragedia!
        Insegnante: Dodici figli? Ma che dici?
        Studente: E sì, li seppellì tutti e dodici, “sei ne la terra fredda, sei ne la terra negra”…

        Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.