The Odyssey (space tales about nothing)

leggi il brano precedente

6. I contrabbandieri di Shyo

«Siamo arrivate?» Ilenya scese dal sellino del monociclo a turbo-turbina e si tolse la polvere dal succinto vestitino a fiori che calamitava gli sguardi della popolazione.
«Quasi…» Pitylla Jones fece schioccare la frusta, allontanando i maschi che le osservavano con occhi famelici e bocca grondante di bava «… ma adesso ci sono da trovare i contrabbandieri della città, gli unici che possono farci avere un condotto triassiale dell’uracarbozoide. Funzionante.»
«Un cosa?» Ilenya aveva abbracciato e ricoperto di baci un giovane, che ora la guardava con occhi adoranti «Magari lui…»
Un preciso colpo di frusta li fece allontanare «Ehi, tu: portaci dal Macellayo: è lui che gestisce gli affari da queste parti, no?» lui annuì e, tornando a fissare Ilenya, si avviò lungo la strada «Ma che gli fa a questi poveri umani?» mugugnò tra i denti l’archeologa.
«Io? Niente…» una scrollata di spalle della giovane «Un abbraccio, qualche verso di una poesia e…» sospirò «Mi vogliono tutti bene, non so perché!»
«Hai un dono, ragazzina: ma attenta a come lo usi…» borbottò, tenendo sott’occhio il ragazzo che le guidava.

Arrivati davanti a un portone metallico tutto arrugginito, il Lumya-Arkadiano emise una sorta di uggiolio.
«Torna a casa, ora…» Pitylla lo colpì con una frustata al bassoventre da farlo scainare «E ricordati che qui, come si diceva un tempo, non c’è trippa per cani! O era gatti? Beh, non importa… Sciò!»
Bussarono seguendo il ritmo del noto ritornello “Ammazza la vecchia… col flit!”, come prevedeva la consuetudine dei contrabbandieri, e dopo alcuni momenti una parte del serramento si fece trasparente «Chi siete? E cosa volete dal Macellayo?»
«Veniamo per fare affari…» Pitylla Jones mise in mostra i denti scintillanti «Abbiamo bisogno di alcuni pezzi di ricambio per la nostra nave.»
«Vi ho chiesto chi siete!» il grosso umano divenne paonazzo e sbuffo, ma il suo sguardo finì sulla frusta che teneva agganciata alla cintura di cuoio «Mrs Jones? Quella della canzone?»
«No, razza di idiota, quella era Mr Jones!» un altro uomo gli diede un colpetto sulla spalla e aggiunse «E ora va a contare i corvi, che magari impari qualcosa…» sorrise a Pitylla «Potete entrare, ma al primo abbraccio, la ragazza muore, intesi?»
L’archeologa annuì «C’è molto di cui dobbiamo parlare…» sogghignò «Mi interessano alcune cosette… e sapere chi è così potente da commerciare in R-D.»
«R-D?» il Macellayo mugugnò «Credo siano in pochi a poterlo fare, ma tra questi c’è di certo…» si interruppe «Le informazioni, però, costano: cosa me ne viene in cambio?»
«Byte-Coin, come al solito…» Ilenya fece tintinnare una piccola lastra trasparente da cui si vedevano tanti piccoli “o” che si muovevano.
«Ce ne sono a sufficienza per comprare tutta la baracca.» con la mano Pitylla Jones eclissò il borsellino virtuale «Dunque?»
«Min-NEA-Polis» il Macellayo si rimboccò la manica della maglia in fibra di neo-cotone e mostrò il dispositivo cutaneo di accumulo capitale «Il pezzo che cercate e l’informazione fanno cento Byte-Coin.» sogghignò «Ma se volete che quel che ho visto e sentito non esca da questa…»
Con un movimento fluido, la mano di Pitylla Jones afferrò la frusta e questa si avvolse attorno al collo dell’uomo «Ora i casi sono due: o ti accontenterai di quel che ti daremo, oppure…» si voltò verso Ilenya «Ecco, ci penserà lei a farti perdere il senno.»
«Ho… ho capito…» riuscì a dire con un fil di voce «Cento di quella valuta e siamo pari.»

Continua, certo, ma non so quando…

In copertina: immagine pexels

Ogni riferimento a persone iscritte a WP è da consierare puramente goliardico. Chiunque avesse bisogno di chiarimenti, mi scriva pure privatamente a: worldofsphaera@gmail.com

89 pensieri su “The Odyssey (space tales about nothing)

  1. Conosci Il giornalino di Gian Burrasca ? Lettura di quando ero bambino, ma non dimenticherò mai, fra i suoi personaggi, il buffo signor Tyrynnanzy, che in realtà si chiamava Tirinnanzi ma aveva sostituito tutte le i con altrettante y per dare al proprio nome un aspetto aristocratico 😄

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.