GdR e Sphaera

Tutto il materiale riguardante Sphaera, oltre a essere il background della tetralogia che sto scrivendo, è anche l’ambientazione che ho scelto per far vivere le avventure al party con cui mi ritrovo a giocare: non solo ha giovato all’ambientazione in sé, introducendo elementi che altrimetni non sarebbero emersi o informazioni per lo sviluppo generale della storia, ma anche per gli spunti esterni dei giocatori che, guardando con occhio esterno rispetto all’ideatore (io), mi hanno ispirato a migliorare e approfondire quest’aspetto o quell’altro che io pensavo magari già chiuso e ben strutturato, ma in realtà poteva apparire lacunoso da una differente prospettiva, soprattutto in ottica più generale rispetto alla trama del primo libro.

Come già accennato nell’articolo del 18 ottobre mi sarebbe piaciuto sviluppare un gioco ex novo e, integrato maggiormente con l’ambientazione di Sphaera, ma per necessità (di tempo e risorse) questo progetto è stato rimandato a data da destinarsi.
Ci siamo adattati, io e il party, a utilizzare le regole di D&D, nello specifico l’edizione 5, e devo confessare che non è affatto male, anzi… C’erano, però, dei correttivi da apportare, legati alle regole del mondo in cui operano i personaggi e questo argomento, che non è affatto completato, è in continua evoluzione, sistemando man mano le regole – integrerò ogni argomento con sezioni dedicate (generali, incantesimi, oggetti, artefatti, etc…).

Spero di aver intrapreso la strada giusta (ai giocatori, quantomeno, sembra che le cose stiano piacendo) e che quanto fatto finora sia utile e magari di ispirazione per altri giocatori che potrebbero fornire nuovo materiale, sia per questo (D&D 5), sia per altri GdR… o persino cimentarsi nella creazione di uno ad hoc: sarebbe fantastico!